La produzione

1 (Medium)
2 (Medium)3 (Medium)4 (Medium)5 (Medium)6 (Medium)7 (Medium)

Kaki

KAKI – Diospiros kaki
Pianta originaria del Giappone, Cina e Corea presente in Italia da oltre un secolo, introdotta come pianta ornamentale. Il kaki è un albero che può raggiungere anche i 10 mt d’altezza, ha la chioma globosa, le foglie sono ovaliformi con la pagina superiore lucida. Produce grossi frutti sferici di color arancione che normalmente non si mangiano appena raccolti, in quanto astringenti per la presenza di sostanze tanniche. Infatti, dopo la raccolta che avviene nel mese di novembre quando tutte le foglie sono cadute, per accelerare il processo di maturazione si usa disporli in cassette con alcune mele mature. Il kaki ha un altissimo valore biologico, la polpa contiene molte vitamine e proteine ed è ricca di zuccheri. Il kaki non ha particolari esigenze di terreno, preferisce però quelli freschi e profondi e non ama quelli calcarei e troppo umidi. Vive bene nelle zone a clima caldo e temperato, si adatta tuttavia anche a climi più freddi, dove però, temperature troppo rigide, (-10°C), possono danneggiare la pianta, soprattutto le piante giovani, le quali sono molto sensibili alle basse temperature.

Varietà

Ragno, Rojo brilante, Tipo, Vaniglia

Circonferenza

10-12 (CLT 25), 14–>30 (ZL)

Disponibilità prodotto

Vaso, Zolla

Fine settembre (Rojo brilante)

Primi di ottobre (Vaniglia)

Metà ottobre (Ragno)

Primi di novembre (Tipo)